Blog

Un autunno pieno di riconoscimenti per i vini ticinesi

Un autunno pieno di riconoscimenti per i vini ticinesi che è culminato con l’attribuzione del Premio “Grand Prix du Vin Suisse”, dove il “Malcantone Rosso dei Ronchi” di Ivo Monti è stato insignito del titolo di miglior vino rosso svizzero.
Oltre all’ottima vendemmia il 2015 il Ticino ha visto i suoi produttori distinguersi nei principali concorsi nazionali.
Numerosissime le medaglie d’oro e d’argento vinte, iniziando dal Concorso Expovina di Zurigo, dove il miglior vino ticinese piazzato è stato il “Carato” di Vini e Distillati Angelo Delea SA, mentre Agriloro SA per la quarta volta è risultata la miglior cantina ticinese.
Analoga vendemmia di medaglie al concorso “La Sélection” , che si svolge sulle sponde del Reno e abbinata alla Basler Weinmesse: con 91 punti – corrisponde ad un oro pieno – troviamo “Anno Secondo Merlot Ticino DOC “della Tenuta Agricola Luigina SA , tallonato dal “Diamante” della Vini e Distillati Angelo Delea SA e dal “Riserva dell’Ör ” di Agriloro SA.

Il medagliere ticinese si è completato giovedì scorso al Gala del Grand Prix du Vin Suisse che vedeva numerosi vini ticinesi tra i nominati  e che li ha visti primeggiare nella categoria assemblaggio vini rossi, dove il “Malcantone Rosso dei Ronchi” 2012 si è aggiudicato il primo posto vincendo anche il premio “Vinissimo”, per il più alto punteggio raggiunto, davanti al “Tre Ori di Gudo” 2009 della Cantina Pian Marnino. Quest’anno il primo posto nella categoria Merlot è tornato in Ticino grazie a ClaudioTamborini ed il suo “Comano” 2013 che ha precedutoil “Rovere” 2012 di Ivo Monti.